Carburatore Vespa flow system Si 24

 

DCF 1.0

 

 

Introduzione Tecnica

I motori Vespa sono ad ammissione a valvola rotante, pertanto il sistema di aspirazione è sostanzialmente costituito da due elementi principali, il carburatore e l’airbox-filtro, su questi elementi devono essere concentrati gli interventi fluidodinamici.

In una situazione come questa da un punto di vista tecnico, il sistema di aspirazione deve soddisfare due principali requisiti:

  1. Generare basse perdite fluidodinamiche;
  2. Consentire una riflessione ottimale dell’onda di pressione che si genera all’apertura della luce di ammissione.

Per ciò che concerne il primo punto, in questo caso le maggiori perdite sono concentrate nel carburatore, mentre per la riflessione delle onde intervengono il cornetto di aspirazione applicato al carburatore e la forma e le dimensioni dell’airbox-filtro collegato al carburatore.

Sviluppo componenti

Alla luce di quanto esposto, Motomeccanica ha affrontato lo sviluppo del sistema di aspirazione dei motori Vespa intervenendo proprio nell’ottica di ottimizzare entrambi gli aspetti tecnici rilevanti.

CARBURATORE DELLORTO modello SI 24

Questo carburatore essendo molto datato presenta molti limiti, sia per le perdite fluidodinamiche, sia per la carburazione.

Motomeccanica , ha studiato il cornetto di aspirazione  dopo aver definito l’altezza massima adeguata del corpo carburatore in relazione alla geometria  cornetto, per ottimizzare la riflessione dell’onda di pressione e ridurre le perdite  fluidodinamiche complessive d’imbocco.

Per la definizione della geometria del cornetto, si avvale di una versione speciale del   software Intake Bellmouth Design di NT-Project, che in funzione del diametro del carburatore e delle caratteristiche del motore (cilindrata, regime, fasatura di aspirazione) calcola il profilo ottimale del cornetto sulla base di formule fluidodinamiche e di sperimentazioni CFD.

                                              SVILUPPO CORNETTO SI 24 VESPA FLOW SYSTEM

vfs 24 geo

Dopo le opportune e innumerevoli  lavorazioni al corpo carburatore , il  cornetto studiato dal software viene realizzato ed applicato sul carburatore per interferenza e fissato con collante a bloccaggio definitivo ed infine vengono effettuate alcune modifiche interne al carburatore sia  per migliorare il coefficiente defflusso ,sia per incrementare il passagio-benzina  sulla  base della portata d’aria ottenuta dal carburatore.

Ogni Carburatore viene eseguito rigorosamente “Handmade” ed in serie numerata

In questa versione inoltre   i getti ed il coperchio galleggiante potranno essere rimossi per eseguire la taratura della carburazione senza togliere   il cornetto.

DCF 1.0

 Airbox – scatola filtro

Anche per questo componente MotoMeccanica ha effettuato uno studio completo,  in primo luogo ha definito la volumetria in relazione alle categorie di applicazione, proponendo ben tre differenti tipologie e dimensioni di Airbox in base al modello Vespa  e cilindrate esistenti, ed in secondo luogo ha studiato una forma che coniugasse nella maniera migliore le esigenze di pulizia del flusso per garantire una riflessione ottimale delle onde di pressione, e quelle estetiche e di ingombro , fondamentali per le caratteristiche del mezzo.

AIRBOX-SCATOLA FILTRO

AIRBOX-SCATOLA FILTRO

MotoMeccanica, ha effettuato un’analisi accurata al banco di flussaggio del carburatore  non solo a valvola tutta aperta, ma anche ad aperture intermedie, in modo da ottenere un incremento omogeneo su tutto il campo di funzionamento del carburatore , evitando di introdurre ulteriori problematiche di carburazione causate da brusche discontinuità del coefficiente d’efflusso , modificando di volta in volta la geometria del cornetto di aspirazione per giungere al massimo risultato ottenibile .

DSC_0199

A seguire vengono mostrati i risultati al banco di flussaggio del Carburatore Vespa flow system con Airbox maggiorato ,rispetto al complessivo di alimentazione standard.

cdf vfs 24

cdg vfs 24

cdimb vfs 24

diam equi eff vfs 24

I grafici evidenziano chiaramente la qualità del lavoro svolto,  i coefficienti d’efflusso e quindi la portata , mostrano un progresso medio del 14% con picchi superiori al 20% alle medie aperture, ciò si traduce in un incremento del diametro equivalente effettivo che in massima apertura passa da 21.5 a 22.9 mm + 11.9% permettendo al motore di migliorare considerevolmente il suo rendimento di aspirazione e quindi le sue prestazioni.

MotoMeccanica non si è però fermata qui, infatti conscia dell’importanza della carburazione nei motori a 2 tempi e di quanto una taratura non corretta possa influire negativamente sulle prestazioni soprattutto con carburatori datati come il Dellorto SI, e visto il considerevole risultato che modifica di conseguenza  il comportamento della carburazione, ha voluto unire al kit, un software dedicato esclusivamente al Carburatore vespa flow system,che consente di ottimizzare la carburazione in ogni condizione atmosferica e di funzionamento.

 

SOFTWARE CARBURAZIONE

Il software sviluppato da NT-Project, si basa su uno studio termo-fluidodinamico combinato sulle richieste che ha il motore nelle diverse condizioni di funzionamento e la risposta dei circuiti del carburatore in rapporto aria-benzina ,  messo a punto  sulle specifiche caratteristiche del carburatore SI 24 modificato da MotoMeccanica ,attraverso innumerevoli test sia al banco prova, che su pista,  per giungere ad un affinamento ottimale.

DCF 1.0

DCF 1.0

L’utilizzo del software è estremamente semplice, infatti è sufficiente inserire alcuni dati relativi al motore , efficienza filtro ( Airbox Motomeccanica in base al modello )   selezionare gli elementi di taratura che si hanno montati sul carburatore e indicando le condizioni atmosferiche attuali .

flsy9 setup 24 i

A questo punto è sufficiente cliccare sul pulsante START, ed il software vi mostrerà la carburazione che si ottiene con la taratura inserita nelle condizioni atmosferiche indicate

setup 24 1

Nel grafico la carburazione ottenuta (linea rossa), viene messa a confronto con quella di carburazione ottimale (linea tratteggiata gialla) e vengono inoltre mostrate le linee limite di carburazione magra (linea tratteggiata azzurra) e di carburazione grassa (linea tratteggiata arancione). L’obiettivo è agire sugli elementi di taratura per avvicinarsi quanto più possibile alla linea tratteggiata gialla di carburazione ottimale.  Il software oltre al grafico fornisce delle informazioni sullo stato della carburazione in tre importanti condizioni di funzionamento: CARICHI PARZIALI MEDIO CARICO PIENO CARICO e per ognuna di queste condizioni mostra dei suggerimenti per modificare la taratura ed ottenere quella ottimale. Oltre ai suggerimenti viene indicato di quanto si discosta percentualmente la carburazione ottenuta rispetto a quella ottimale nelle diverse condizioni di utilizzo. Nell’esempio mostrato risulta leggermente magra ai carichi parziali 0.9%, mentre a medio e pieno carico questo scostamento è decisamente superiore 3.9% , ciò impone un intervento sulla taratura.

 

Modificando gli elementi di taratura secondo le indicazioni, in pochi passaggi si giunge alla taratura ottimale.

setup 24 2

Il software SET-UP Carburetor solitamente è impiegato nel settore racing per correggere istantaneamente la taratura al variare delle condizioni atmosferiche, per ottenere sempre una carburazione ottimale e sfruttare al meglio le potenzialità del nostro motore, in questo caso vuole essere uno strumento di aiuto per gestire la carburazione in un carburatore che per la sua vecchia concezione spesso presenta maggiori difficoltà di messa a punto, consentendo  di individuare gli elementi di taratura più appropriati in base proprie esigenze ,evitando numerosi tentativi alla cieca e quindi di essere penalizzati da problemi di carburazione, potendo cosi sfruttare pienamente i progressi prestazionali che il Carburatore Vespa Flow System 24 può offrire.